Menu utente
Chiudi menu
Stitici e intossicati?

Stitici e intossicati?

Che la stitichezza - soprattutto quella ostinata - causi la produzione di tossine a loro volta responsabili di malesseri non solo intestinali è un convinzione diffusa che in realtà non ha fondamenti scientifici.

Si tratta infatti di una falsa credenza che si è rafforzata nel ventesimo secolo grazie alla teoria dell’ “autointossicazione” sostenuta da Sir William Arbuthnot Lane, noto medico chirurgo londinese. Il concetto si basava sull’ipotesi che, con la stasi delle feci nell’intestino, la flora batterica si modificasse a favore di batteri patogeni in grado di produrre tossine. La conseguente intossicazione - si sosteneva - sarebbe responsabile di una serie di disturbi gastrointestinali ed extraintestinali, come ipertensione, artrite, colecistiti, disturbi della pelle e molti altri.

In verità non esiste alcuna evidenza di una correlazione tra la stitichezza e alcuni sintomi “da intossicazione”. Ciò è dimostrato dal fatto che tutte le manifestazioni non specifiche lamentate dalle persone con stipsi in genere scompaiono velocemente con l’evacuazione.
Altri articoli che potrebbero interessarti

Una soluzione per l’ansia e i chili di troppo?

Assumere la giusta quantità di probiotici aiuterebbe non solo a perdere peso ma anche a controllare l’ansia.
Una soluzione per l’ansia e i chili di troppo?

Malesseri (in)evitabili

La stitichezza in gravidanza è una condizione frequente, dovuta a cambiamenti fisiologici e ormonali che inducono un rallentamento generale della funzione intestinale.
Malesseri (in)evitabili

Senza potassio l’intestino si impigrisce

Quando la stitichezza è accompagnata da crampi agli arti e da uno stato generale di spossatezza la causa potrebbe essere una carenza di potassio.
Senza potassio l’intestino si impigrisce

L’elisir di giovinezza intestinale

Digiunare per un giorno intero può essere molto positivo per la salute dell’intestino. A dirlo sono i risultati di uno studio condotto dal Massachusetts Institute of Technology (MIT) e recentemente pubblicato sulla rivista Cell Stem Cell.
L’elisir di giovinezza intestinale

Tumori: la dieta affianca la cura

Se esistono alimenti che sembrano in grado di allontanare il rischio di tumore (in particolare verdure e frutta), anche nei casi in cui la malattia è già stata diagnosticata un'alimentazione specifica è importante quanto una chemioterapia ben modulata.
Tumori: la dieta affianca la cura

Verdura e frutta: meglio se arancioni

Per combattere il gonfiore addominale è risaputo che la scelta degli alimenti è molto importante. In tema di vegetali la stagione primaverile offre un’ampia scelta di prodotti utili a contrastare efficacemente questo fastidioso disturbo, come la frutta e la verdura di colore giallo-arancione.
Verdura e frutta: meglio se arancioni

Allenarsi all’arrivo del ciclo

La sindrome premestruale è un disturbo molto comune tra le donne in età riproduttiva, che ha anche la stitichezza tra i suoi (tanti) fastidiosi sintomi. L’esercizio fisico aerobico potrebbe aiutare a combatterla.
Allenarsi all’arrivo del ciclo

Zuccheri da selezionare con cura

Chi soffre di intestino irritabile avrà certo familiarità con quel fastidioso gonfiore che spesso si presenta dopo aver mangiato qualche cucchiaino di miele o dopo avere ecceduto nel consumo di datteri o prugne, uva e fichi secchi.
Zuccheri da selezionare con cura

La serotonina è utile contro il gonfiore

La sindrome dell’intestino irritabile (IBS) è un disturbo intestinale molto diffuso caratterizzato da dolore e gonfiore addominale e alterata funzionalità intestinale. L’origine dell’IBS è multifattoriale ed è stato dimostrato che fattori quali alterazione della motilità intestinale, aspetti emotivi, composizione del microbiota intestinale e dieta sono fondamentali nel suo sviluppo.
La serotonina è utile contro il gonfiore

Per un cambio di stagione senza scosse

Spesso al cambio di stagione, con la variabilità del clima e delle temperature e l'accorciamento o l’allungamento delle giornate, l’organismo, e l’intestino in particolare, ne può risentire.
Per un cambio di stagione senza scosse

C’è intolleranza e intolleranza

La principale causa per cui i latticini provocano gonfiore addominale è l’intolleranza al lattosio dovuta alla carenza dell’enzima lattasi che metabolizza questo zucchero. Tuttavia il grado di intolleranza al lattosio può variare anche sensibilmente da persona a persona.
C’è intolleranza e intolleranza

Il benessere è nel picnic

Al parco, al mare o in montagna, con la bella stagione un pranzo all’aria aperta è la soluzione perfetta per mangiare piacevolmente immersi nella natura. Ecco qualche indicazione per un pasto sano e anti-calura estiva.
Il benessere è nel picnic

Piccoli, ma spesso costipati

L’intestino pigro è una problematica comune anche tra i bambini, colpendo mediamente il 12% della popolazione pediatrica e arrivando a toccare anche tassi di incidenza del 30%.
Piccoli, ma spesso costipati

Dieta e sedentarietà cronicizzano la stipsi

Seguire una dieta scorretta e restare seduti molte ore al giorno aumenta il rischio di soffrire di costipazione cronica.
Dieta e sedentarietà cronicizzano la stipsi

Un’accoppiata vincente

Dei benefici dei probiotici si parla da ormai da qualche anno, ma è recente l’evidenza che il consumo di un latte fermentato contenente ceppi di bifidobatteri e di lattobacilli è in grado di ridurre il malessere legato al gonfiore addominale.
Un’accoppiata vincente

Rimedi antichi, benefici senza tempo

Combattere la stitichezza con le prugne secche non è solo una pillola di saggezza dei nostri nonni.
Rimedi antichi, benefici senza tempo

Dolce per il palato, buono per la pancia

Un frullato di avena e ciliegie essiccate, oltre a essere una bevanda gustosa e originale per il palato, è un toccasana per l’intestino pigro.
Dolce per il palato, buono per la pancia

Grassi da bandire

In una dieta sana ed equilibrata il 20-35% delle calorie complessive deriva dai grassi (noti anche come lipidi), che non devono mancare se si vuole rimanere in buona salute. Che siano insaturi, saturi o trans, i grassi alimentari sono tutti uguali per quanto riguarda le calorie che apportano. Sul piano qualitativo invece....
Grassi da bandire

Un aiuto per l’intestino

Piccoli, lucidi e dorati: sono i semi di lino, ricavati dal Linum Usitatissimum, una pianta dalle molteplici proprietà utilizzata fin dal tempo degli Egizi per uso tessile. Ne basta un cucchiaio ogni giorno accompagnato da qualche bicchiere d’acqua dire addio alla stitichezza.
Un aiuto per l’intestino

La salute è preconcezionale

Prima di pianificare una gravidanza è bene sapere che la dieta e lo stile di vita nel periodo che precede il concepimento si ripercuotono sulla salute del bambino.
La salute è preconcezionale

Mal di testa? Occhio all’intestino

Se bimbi e ragazzi accusano spesso mal di testa la causa potrebbe nascondersi nella pancia. A sostenerlo è uno studio condotto in collaborazione tra ricercatori italiani e francesi che ha preso in esame più di 400 bambini e adolescenti di età compresa tra 6 e 17 anni frequentemente soggetti a episodi di cefalea di vario tipo.
Mal di testa? Occhio all’intestino

La dieta senza glutine

Seguire una dieta gluten free, vuol dire prestare particolare attenzione nell’evitare i seguenti alimenti...
La dieta senza glutine

In aiuto agli eccessi

Capita a tutti di provare una sensazione di gonfiore dopo una cena o un pranzo con troppe portate e qualche bicchiere di vino in più. Bisogna sapere che tra gli alimenti del giorno dopo ce ne sono alcuni particolarmente utili per ritornare in forma.
In aiuto agli eccessi

Il moto regolare regolarizza

Se praticare regolarmente un po’ di moto per contrastare la stipsi è un ottimo consiglio per tutti, farlo in tarda età dovrebbe essere quasi la regola.
Il moto regolare regolarizza
Cliccando sui banner si accede al Riassunto delle caratteristiche di prodotto
benessere intestinale social